Rubino pietra preziosa, caratteristiche colore e prezzi

Rubino pietra preziosa, caratteristiche colore e prezzi

Che pietra è il rubino?

 

Il rubino è una pietra preziosa di colore rosso, ed è una delle quattro gemme preziose insieme a zaffiro, smeraldo e diamante.

La formula chimica del rubino è Al2O3:Cr. Questo significa che il rubino è composto principalmente da ossido di alluminio (Al2O3) con tracce di cromo (Cr) che conferiscono al minerale il suo caratteristico colore rosso. Il cromo è l’elemento chiave responsabile per il colore rosso vivo dei rubini.

 

Alcune informazioni per riconoscere il rubino:

 

Colore e tonalità: Il colore tipico del rubino varia dal rosso acceso al rosso scuro descritto spesso come “rosso sangue di piccione”. I rubini più preziosi hanno una tonalità intensa e un’elevata purezza del colore.

Durezza: Il rubino è una delle pietre preziose più dure, con una durezza di 9 sulla scala di Mohs. Questo significa che è molto resistente ai graffi e può essere indossato quotidianamente senza preoccupazioni significative di danni.

Origine: Le più famose miniere di rubini si trovano in Birmania (oggi conosciuta come Myanmar), ma sono stati scoperti rubini di alta qualità anche in altre parti del mondo, come Mozambico, Sri Lanka, Thailandia, Vietnam, Madagascar, Tanzania e Afghanistan.

Valutazione: La valutazione dei rubini si basa su vari fattori, tra cui colore, caratura, purezza e taglio. I rubini con un colore vivido, senza inclusioni visibili e ben tagliati sono i più pregiati e costosi.

Simbolismo: Il rubino è spesso associato al potere, alla passione e all’amore. È stato considerato una pietra di protezione e forza per secoli. In alcune culture, come quella indiana, il rubino è stato anche considerato un simbolo di nobiltà e regalità.

Uso in gioielleria: I rubini sono ampiamente utilizzati in gioielleria per la creazione di anelli, orecchini, collane e braccialetti. Sono spesso abbinati ad altre pietre preziose, come i diamanti, per creare gioielli di grande valore e bellezza.

Cura: Anche se i rubini sono durevoli, è comunque importante prendersene cura. Si consiglia di pulirli con delicatezza utilizzando acqua tiepida e sapone neutro e di evitare urti che potrebbero danneggiare la pietra o il suo montaggio.

I rubini sono considerati delle pietre preziose classiche e atemporali, molto amate sia per la loro bellezza che per il loro significato simbolico. Sono spesso scelti per gioielli destinati a occasioni speciali come matrimoni, anniversari e regali significativi.

 

Dove si trovano le principali fonti di estrazione del Rubino?

 

I rubini sono estratti da diverse parti del mondo, ma alcune delle fonti più significative e rinomate includono:

  1. Birmania (Myanmar): La Birmania è stata a lungo una delle fonti più prestigiose di rubini di alta qualità. Le miniere di Mogok e il distretto di Mong Hsu sono famosi per la produzione di rubini di colore intenso e alta purezza.
  1. IMozambico: Il Mozambico è diventato un importante produttore di rubini di alta qualità negli ultimi anni ed è conosciuto per la sua produzione di pietre preziose di colore rosso vivace. I rubini del Mozambico sono estratti da diverse regioni del paese. Tra le aree più importanti di produzione ci sono il distretto di Montepuez nella provincia di Cabo Delgado e la regione di Niassa. Queste aree sono famose per la produzione di rubini di alta qualità.
  2. Sri Lanka (Ceylon): Il Sri Lanka è un altro importante produttore di rubini. Le pietre provenienti da questa regione sono spesso conosciute per il loro colore rosso vibrante e la trasparenza.
  3. Thailandia: In Thailandia, i rubini sono estratti da diverse località, tra cui le miniere di Chanthaburi e Trat. Queste pietre sono rinomate per il loro colore e la loro qualità.
  4. Vietnam: Il Vietnam è noto per i suoi rubini di colore rosso scuro a rosso violaceo. La provincia di Luc Yen è una delle principali aree di estrazione.
  5. Madagascar: Madagascar è diventato un importante produttore di rubini negli ultimi anni. Le pietre da questa regione sono spesso di colore vivace e vengono estratte da aree come il massiccio di Andilamena.
  6. Tanzania: La regione di Songea in Tanzania è famosa per i suoi rubini, che possono variare in tonalità da rosso a rosa e vengono spesso utilizzati in gioielleria di alta qualità.
  7. Kenya: Le miniere di rubini in Kenya, in particolare nella regione di Tsavo, producono rubini di varie qualità e colori, ma alcuni possono essere di alta qualità.
  8. Afghanistan: L’Afghanistan è noto per i suoi rubini di colore rosso scuro estratti da aree come il distretto di Jegdalek.

Queste sono solo alcune delle principali fonti di estrazione di rubini in tutto il mondo. È importante notare che la qualità e il valore dei rubini possono variare notevolmente in base alla loro provenienza, colore, purezza e taglio. La provenienza geografica può anche influire sul valore e sull’apprezzamento dei rubini da parte dei collezionisti e degli acquirenti.

 

A quali trattamenti può essere sottoposto un Rubino?

 

I rubini, come molte altre pietre preziose, possono essere sottoposti a vari trattamenti per migliorarne l’aspetto e la qualità. Questi trattamenti possono influire sul valore delle pietre e devono essere dichiarati in modo trasparente quando si vendono gioielli con rubini. Ecco alcuni dei trattamenti più comuni ai quali possono essere sottoposti i rubini:

Riscaldamento: Il riscaldamento è uno dei trattamenti più comuni per migliorare il colore e la purezza dei rubini. Questo processo coinvolge il riscaldamento della pietra a temperature elevate per rimuovere inclusioni o migliorare il colore. La maggior parte dei rubini commerciali subisce questo trattamento.

Riempimento delle cavità: Alcuni rubini possono presentare cavità o crepe superficiali. Per migliorarne l’aspetto, queste cavità possono essere riempite con sostanze come il vetro al piombo. Questo trattamento può migliorare notevolmente l’aspetto della pietra, ma deve essere dichiarato in modo trasparente.
E’ un trattamento invasivo che influisce notevolmente sul prezzo della gemma.

Termo Diffusione: Il rubino viene posto in un ambiente controllato, spesso contenente sostanze chimiche contenenti cromo o alluminio, e quindi sottoposto a un trattamento termico a temperature elevate (solitamente oltre i 1000°C) per un periodo di tempo specifico. Durante questo processo, le sostanze chimiche penetrano nella superficie del rubino e si diffondono all’interno del cristallo. A causa della diffusione delle sostanze chimiche, il colore del rubino cambia. Ad esempio, un rubino che originariamente aveva un colore più pallido potrebbe diventare più vivido e saturato.
E’ un trattamento invasivo che influisce notevolmente sul prezzo della gemma.

 

Quanto vale un rubino?

 

Il valore di un rubino dipende da diversi fattori chiave che ne influenzano il prezzo. Questi fattori includono:

Caratura: La dimensione del rubino è uno dei fattori più significativi che influenzano il suo valore. In generale, rubini più grandi tendono ad avere un valore più elevato rispetto a quelli più piccoli.

Colore: Il colore è uno degli attributi più importanti nel determinare il valore di un rubino. I rubini di colore rosso intenso, senza sfumature sottili o tonalità eccessive di altre tonalità, sono i più preziosi.

Purezza: La purezza si riferisce alla presenza di inclusioni o imperfezioni all’interno del rubino. I rubini trasparenti o con inclusioni minime sono più quotati.

Taglio: La qualità del taglio influisce sull’aspetto generale del rubino. Un taglio ben eseguito può massimizzare la bellezza e la luminosità della pietra, aumentando così il suo valore.

Trattamenti: La presenza o l’assenza di trattamenti influisce sul valore. I rubini non trattati o minimamente trattati (trattamento termico) sono molto più preziosi rispetto a quelli che hanno subito trattamenti significativi per migliorare il colore o la chiarezza (diffusione termica o riempimento di cavità).

Origine: La provenienza geografica può anche influenzare il valore. I rubini di alcune regioni storiche, come la Birmania (Myanmar), possono essere considerati più pregiati.

Per dare una panoramica approssimativa dei prezzi dei rubini, ecco una stima generale basata sulla caratura:

  • Rubini da 1 carato: I rubini da 1 carato possono avere un prezzo che varia da qualche centinaio di dollari per le pietre di qualità inferiore a diverse migliaia di dollari per rubini di alta qualità, con colori intensi, purezza e taglio eccellenti.
  • Rubini dai 2 carati: I rubini dai 2 carati in su possono costare da alcune migliaia di dollari a decine di migliaia di dollari per rubini di alta qualità.

Da tenere presente che questi sono solo prezzi approssimativi e che ci sono molte variabili che influenzano il valore di un rubino. Ad esempio, un rubino da 1 carato con un colore intenso e una purezza eccezionale può essere più prezioso di un rubino da 2 carati con caratteristiche inferiori.

 

Cosa vuol dire regalare un Rubino?

 

Il rubino è una pietra preziosa che ha un’ampia gamma di significati simbolici in diverse culture e tradizioni. Ecco alcuni dei significati simbolici più comuni associati ai rubini:

Amore e Passione: Il rubino è spesso considerato un simbolo di amore e passione intensa. La sua colorazione rossa è associata al fuoco e all’energia, rendendolo un dono tradizionale per esprimere amore e desiderio romantico.

Forza e Coraggio: Grazie alla sua vivace tonalità rossa, il rubino è spesso visto come un simbolo di forza e coraggio. Indossare un rubino può ispirare fiducia e determinazione nelle sfide della vita.

Protezione: In alcune culture, il rubino è stato considerato un talismano di protezione contro le influenze negative e le energie dannose. Si pensava che potesse tenere lontane le sfortune e portare fortuna.

Amore Duraturo: Il rubino è talvolta associato all’amore eterno e alla longevità delle relazioni. Questo lo rende un simbolo popolare per anniversari di matrimonio, specialmente per il quarantesimo anniversario.

Nobiltà e Potere: Nel corso della storia, il rubino è stato indossato da re, regine e nobili. In alcune culture, rappresenta la nobiltà, la regalità e il potere. È stato spesso utilizzato per creare gioielli di corone e regalia.

Vitalità e Passione per la Vita: Il rubino è associato alla vitalità e all’entusiasmo per la vita. Si ritiene che possa stimolare l’energia e l’ottimismo.

Cura Emotiva: In alcune tradizioni di cristalloterapia, il rubino è utilizzato per promuovere l’equilibrio emotivo, aiutando a superare la tristezza e il senso di sconforto.

Chakra: Nella pratica dello yoga e dell’ayurveda, il rubino è associato al chakra del cuore e all’apertura emotiva.

Fede e Spiritualità: In alcune culture orientali, il rubino è considerato un simbolo di fede e spiritualità. Si crede che possa aiutare a sviluppare una connessione più profonda con il divino.

È importante notare che i significati simbolici possono variare notevolmente tra le culture e le tradizioni. Il significato personale di un rubino può anche dipendere dalle credenze e dalle esperienze individuali. Quindi, se scegli di indossare un rubino o di regalarlo a qualcuno, considera i significati simbolici che risuonano con te o con la persona a cui è destinato.

 

Gioielli celebri con Rubino:

 

 

I rubini sono pietre preziose molto amate e sono stati utilizzati in gioielli celebri e iconici nel corso della storia. Ecco alcuni esempi di gioielli celebri che presentano rubini:

  1. La Tiara di Rubini e Diamanti di Elisabetta II: Questa tiara reale è uno dei gioielli più iconici appartenenti alla collezione della Regina Elisabetta II del Regno Unito. È composta da rubini e diamanti ed è stata indossata in numerose occasioni formali e cerimonie reali.
  2. La Collana di Rubini e Diamanti di Liz Taylor: La famosa attrice Elizabeth Taylor possedeva una spettacolare collana con rubini e diamanti, un regalo dal suo secondo marito, Richard Burton. Questo gioiello era noto per il suo design straordinario e per le dimensioni impressionanti dei rubini.
  3. La Collana di Rubini di Wallis Simpson: Wallis Simpson, la donna per cui il re Edoardo VIII d’Inghilterra abdicò al trono, possedeva una sontuosa collana di rubini e diamanti creata dal gioielliere Cartier. Questo gioiello è diventato un simbolo del suo stile sofisticato.
  4. L’Anello di Rubino di Jacqueline Kennedy: L’ex Prima Signora degli Stati Uniti Jacqueline Kennedy possedeva un famoso anello con un rubino e dei diamanti, un regalo dal suo marito, il presidente John F. Kennedy. Questo anello è diventato un’icona di stile.
  5. Il “Graff Ruby”: Il “Graff Ruby” è uno dei rubini più grandi e preziosi al mondo, pesa oltre 23 carati ed è stato venduto all’asta per una cifra record. È stato montato in un anello dal celebre gioielliere Laurence Graff.
  6. Il “Red Emperor Necklace” di Faidee: Questa collana di rubini è stata creata dal gioielliere Faidee ed è composta da rubini birmani di alta qualità, tra cui il rubino centrale a forma di cuore di oltre 10 carati. È uno dei gioielli più prestigiosi al mondo.
  7. Il “Ratnaraj”: Questo è uno dei rubini più famosi al mondo, pesa oltre 300 carati ed è stato posseduto da vari monarchi e imperatori. Il nome “Ratnaraj” significa “Re delle Pietre” ed è stato considerato un simbolo di potere e regalità.

Questi sono solo alcuni esempi di gioielli celebri che presentano rubini. I rubini sono stati ampiamente utilizzati in gioielli reali e da celebrità per secoli, grazie alla loro bellezza e al loro significato simbolico.

ARTICOLI CORRELATI:

RUBINI VETRO AL PIOMBO: LA VALUTAZIONE DELLE GEMME TRATTATE

L’ASTERISMO NELLE GEMME: ZAFFIRI E RUBINI STELLATI

L’ORIGINE E LA STORIA DEI RUBINI ATTRAVERSO I SECOLI

Condividi

Notizie correlate

RIMANI AGGIORNATO - Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sulle novità

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D.LGS. n. 196/03 e GDPR 679/2016 nei termini indicati nella vostra informativa privacy.