Lista dei desideri
  • Italiano
Luxedo Mobile

Lo Zaffiro, fra antiche leggende persiane e la storia della Bibbia

leggende zaffiro

Nelle visioni della gloria di Dio, Ezechiele vide due volte “la somiglianza di un trono” che era “simile alla pietra di Zaffiro”.
Benvenuti tra antichità e mistero, oggi parleremo di una pietra dalle mille e una notte: lo Zaffiro  appartiene alla famiglia del corindone e si presenta in una vasta varietà di colori: rosa, arancione, verde, giallo, viola e nero ma il blu intenso è il più pregiato.

Nella Bibbia, il colore incantevole degli Zaffiri fu usato figurativamente per descrivere le visioni della gloria di Dio: “sotto i piedi di Geova (Dio) c’era ciò che sembrava come un’opera di lastre di Zaffiro e per purezza come i cieli medesimi”. Sempre per il suo colore, lo Zaffiro fu collegato al concetto d’infinità dell’universo.  L’antico popolo dei Persiani amava definire lo Zaffiro “lazvard”, letteralmente “che ha il colore del cielo sereno” essi ritenevano infatti che la terra fosse appoggiata su un enorme Zaffiro, il cui riflesso blu dava il colore al cielo, tanto da far chiamare la pietra anche “l’occhio del cielo”.

Una antica fiaba persiana ci racconta che i figli del re di Serendip (Sri Lanka) furono mandati in viaggio per sperimentare la realtà del mondo. Per caso i tre giovani Principi scoprirono cose meravigliose, tra queste una miniera di zaffiri. Da questa leggenda nasce l’origine del concetto inglese di “Serendipity” ossia la fortuna strepitosa nel trovare inaspettatamente cose di valore mentre si sta volgendo l’attenzione a tutt’altro. Lo Sri Lanka oggi è la fonte mineraria di zaffiri più importante al mondo. L’area di maggior produzione si trova, infatti, nella parte sud orientale della grande isola cingalese a circa 60 chilometri da Ratnapura (“città delle gemme”).

Lo Sri Lanka non fu l’unica fonte mineraria famosa dall’antichità, ce ne furono altre, come la regione del Kashmir in cui si trova una miniera rinomata in passato per la qualità cromatica delle sue gemme (il famoso “blu fiordaliso del Kashmir“), oggi quasi totalmente esaurita. Oggi i principali centri minerari da cui si ricavano zaffiri sono in Thailandia (nelle province di Battambong e Chanthaburi), Cambogia, Vietnam Cina, Africa, Madagascar

Condividi:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acconsento all'uso dei miei dati secondo l'informativa.